Sommario

Docenti/ricercatori per grandezza e tipologia dell’ateneo

Nella complessiva flessione del numero di docenti/ricercatori, si registrano andamenti diversi in atenei di diversa grandezza e di diversa tipologia. [44]

Osserveremo quindi la numerosità dei docenti/ricercatori nelle università statali, non statali e telematiche. Ricordiamo che le università statali sono soggette al D.Lgs. 49/2012 e all’annuale Decreto dei criteri e del contingente assunzionale delle università statali che determina il turnover complessivo del sistema statale contenendo entro una percentuale stabilita (attualmente il minimo è il 50%) le possibilità di assunzione degli atenei con spese di personale e indebitamento più alti e concedendo percentuali di ricambio più elevate agli atenei che hanno una migliore situazione economico-finanziaria. Essendo il turnover fissato al 100% delle cessazioni per l’intero sistema delle università statali, fra queste ultime si attua una sorta di travaso di docenti/ricercatori dagli atenei in situazione finanziaria precaria a quelli economicamente più floridi.

Veniamo ora alla numerosità dei docenti/ricercatori nelle università statali, non statali e telematiche. Nella seguente tabella presentiamo i valori assoluti e le variazioni percentuali dal 2008 al 2020.

Tabella 80 . Numerosità dei docenti/ricercatori nelle università statali, non statali e telematiche. Anni 2008-2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno

Statali

Non statali

Telematiche

Totale

2008

61042

2602

86

63730

2009

59043

2662

152

61857

2010

56134

2734

256

59124

2011

55095

2814

301

58210

2012

54324

2815

314

57453

2013

53374

2827

407

56608

2014

52165

2878

563

55606

2015

51077

3006

683

54766

2016

50882

3001

665

54548

2017

50427

3030

695

54152

2018

50850

3096

729

54675

2019

51925

3182

763

55870

2020

52288

3192

765

56245

Variaz. % 2008-2020

-14,34%

+22,67%

+789,53%

-11,74%

In linea generale, il sistema statale – che consta di Mega, Grandi, Medie e Piccole università, Politecnici e di Scuole Superiori ad ordinamento speciale – si restringe relativamente. Nel 2008 erano nel sistema statale il 95,78% dei docenti/ricercatori italiani, nel 2020 ve ne è il 92,96%. Viceversa, nel 2008 nelle università non statali e telematiche vi era il 4,22% dei docenti/ricercatori (4,08% non statali, 0,13% telematiche), mentre nel 2020 ve ne è il 7,04%, più precisamente il 5,68% nelle università non statali e l’1,36% nelle telematiche.

Per un primo confronto fra i sistemi, esaminiamo i dati sugli iscritti, utilizzando una nostra elaborazione sui dati USTAT-Miur. [45] I dati non comprendono gli iscritti alle Scuole Superiori ad ordinamento speciale.

Tabella 81 . Iscritti università statali, non statali e telematiche. Valori assoluti e percentuali. Anni accademici 2010/2011-2019/2020. Fonte: ns. elaborazione dati USTAT-Miur.

Anno Accademico

Iscritti università statali

Iscritti università non statali

Iscritti università

telematiche

Totale

% iscritti statali sul totale

% iscritti non statali sul totale

% iscritti telematiche sul totale

2010/2011

1.674.499

101.473

39.620

1.815.592

92,23%

5,59%

2,18%

2011/2012

1.632.107

99.462

40.199

1.771.768

92,12%

5,61%

2,27%

2012/2013

1.577.217

98.104

45.329

1.720.650

91,66%

5,70%

2,63%

2013/2014

1.536.281

96.986

52.193

1.685.460

91,15%

5,75%

3,10%

2014/2015

1.511.669

97.105

54.551

1.663.325

90,88%

5,84%

3,28%

2015/2016

1.486.696

99.146

62.532

1.648.374

90,19%

6,01%

3,79%

2016/2017

1.488.052

101.214

76.283

1.665.549

89,34%

6,08%

4,58%

2017/2018

1.495.461

104.591

92.516

1.692.568

88,35%

6,18%

5,47%

2018/2019

1.498.654

107.807

114.213

1.720.674

87,10%

6,27%

6,64%

2019/2020

1.512.797

111.275

106.491

1.730.563

87,42%

6,43%

6,15%

Variaz. % 2010-2019

-9,66%

+9,66%

+168,78%

-4,68%

Notiamo che il calo degli iscritti totali del 4,68% è a carico principalmente del sistema statale. Mentre nel 2010 le iscrizioni universitarie si rivolgevano al sistema statale nella misura del 92,23%, tale percentuale si è ridotta nel 2019 a un 87,42%. Notiamo viceversa la crescita di iscrizioni alle università non statali (dal 5,59% degli iscritti del 2010 al 6,43% del 2019) e, soprattutto, la grande crescita delle telematiche che passano da un 2,18% di iscritti del 2010 al 6,15% del 2019.

Confrontiamo queste cifre con quelle relative alla docenza, escludendo dal computo i docenti/ricercatori delle Scuole Superiori e considerando gli anni dal 2010 al 2019, in modo da conteggiare i docenti che presumibilmente avevano impegni didattici per gli anni accademici considerati.

Tabella 82 . Docenti/ricercatori università statali, non statali e telematiche. Valori assoluti e percentuali. Anni accademici 2010/2011-2019/2020. Fonte: ns elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno Accademico

Docenti/ ricercatori università statali

Docenti/ ricercatori università non statali

Docenti/ ricercatori università telematiche

Totale docenti/ricercatori

% docenti/ricercatori statali sul totale

% docenti/ricercatori non statali sul totale

% docenti/ricercatori telematiche sul totale

2010/2011

55839

2734

256

58829

94,92%

4,65%

0,44%

2011/2012

54792

2814

301

57907

94,62%

4,86%

0,52%

2012/2013

54021

2815

314

57150

94,52%

4,93%

0,55%

2013/2014

53066

2827

407

56300

94,26%

5,02%

0,72%

2014/2015

51846

2878

563

55287

93,78%

5,21%

1,02%

2015/2016

50762

3006

683

54451

93,23%

5,52%

1,25%

2016/2017

50549

3001

665

54215

93,24%

5,54%

1,23%

2017/2018

50076

3030

695

53801

93,08%

5,63%

1,29%

2018/2019

50468

3096

729

54293

92,95%

5,70%

1,34%

2019/2020

51502

3182

763

55447

92,89%

5,74%

1,38%

Variaz. % 2010-2020

-7,77%

+16,39%

+198,05%

-5,75%

Anche in questo caso notiamo un calo nel totale dei docenti/ricercatori (-5,75% dal 2010 al 2019) a carico principalmente del sistema statale. Mentre nel 2010 i docenti/ricercatori universitari lavoravano nel sistema statale nella misura del 94,92%, tale percentuale si è ridotta nel 2019 a 92,89%. Notiamo viceversa la crescita del numero dei docenti/ricercatori che lavorano nelle università non statali (dal 4,65% del 2010 al 5,74% del 2019). Per quanto riguarda la numerosità dei docenti/ricercatori delle telematiche, essa cresce ma non allo stesso ritmo del numero degli iscritti: i docenti passano dallo 0,44% del totale nel 2010 all’1,38% del 2019; gli iscritti dal 2,18% al 6,15%.

A questo proposito, esaminiamo l’evoluzione del rapporto fra iscritti e docenti/ricercatori nei tre sistemi. Ricordiamo che negli iscritti e nei docenti/ricercatori delle università statali non sono comprese le Scuole Superiori.

Tabella 83 . Numerosità e rapporti fra iscritti e docenti/ricercatori università statali, non statali e telematiche. Anni accademici 2010/2011-2019/2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca e USTAT-Miur. [46]

Anno Accademico

Università statali

Università non statali

Università telematiche

Totale Iscritti

Totale Docenti/ ricercatori

Iscritti per docente

Iscritti

Docenti/ ricercatori

Iscritti per docente

Iscritti

Docenti/ ricercatori

Iscritti per docente

Iscritti

Docenti/ ricercatori

Iscritti per docente

2010/2011

1.674.499

55.839

29,99

101.473

2.734

37,12

39.620

256

154,77

1.815.592

58.829

30,86

2011/2012

1.632.107

54.792

29,79

99.462

2.814

35,35

40.199

301

133,55

1.771.768

57.907

30,60

2012/2013

1.577.217

54.021

29,20

98.104

2.815

34,85

45.329

314

144,36

1.720.650

57.150

30,11

2013/2014

1.536.281

53.066

28,95

96.986

2.827

34,31

52.193

407

128,24

1.685.460

56.300

29,94

2014/2015

1.511.669

51.846

29,16

97.105

2.878

33,74

54.551

563

96,89

1.663.325

55.287

30,09

2015/2016

1.486.696

50.762

29,29

99.146

3.006

32,98

62.532

683

91,55

1.648.374

54.451

30,27

2016/2017

1.488.052

50.549

29,44

101.214

3.001

33,73

76.283

665

114,71

1.665.549

54.215

30,72

2017/2018

1.495.461

50.076

29,86

104.591

3.030

34,52

92.516

695

133,12

1.692.568

53.801

31,46

2018/2019

1.498.654

50.468

29,70

107.807

3.096

34,82

114.213

729

156,67

1.720.674

54.293

31,69

2019/2020

1.512.797

51.502

29,37

111.275

3.182

34,97

106.491

763

139,57

1.730.563

55.447

31,21

Variaz. % 2010-2019

-9,66%

-7,77%

-2,05%

+9,66%

+16,39%

-5,79%

+168,78%

+198,05%

-9,82%

-4,68%

-5,75%

+1,13%

Riscontriamo valori lontani dalla media riportata da Education at a Glance 2020 per i Paesi OCSE (15 iscritti per docenti, cfr. p. 381). Fra il 2010 e il 2019, nelle università non statali il rapporto si abbassa del 5,79%, nelle telematiche del 9,82% e in quelle statali del 2,05%. Tuttavia nel rapporto fra il totale dei docenti/ricercatori e il totale degli iscritti notiamo un peggioramento.

Osserviamo ora l’andamento della numerosità dei docenti/ricercatori nelle diverse tipologie di ateneo.

Tabella 84 . Numerosità dei docenti/ricercatori nelle università di diverse tipologie e dimensioni. Valori assoluti e variazioni percentuali. Anni 2008-2020. Fonte: ns. Elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno

Statali Mega

Statali Grandi

Statali Medie

Statali Piccole

Politecnici

Scuole Superiori

Non statali

Grandi

Non statali Medie

Non statali

Piccole

Telematiche

Totale

2008

25789

18688

10125

3269

2855

316

1770

371

461

86

63730

2009

24770

18099

9838

3244

2776

316

1759

404

499

152

61857

2010

23207

17283

9458

3226

2665

295

1708

453

573

256

59124

2011

22637

16990

9223

3238

2704

303

1721

482

611

301

58210

2012

22191

16823

9157

3189

2661

303

1705

491

619

314

57453

2013

21726

16511

9076

3152

2601

308

1700

491

636

407

56608

2014

21151

16142

8900

3101

2552

319

1665

529

684

563

55606

2015

20526

15877

8738

3046

2575

315

1665

566

775

683

54766

2016

20506

15622

8695

3072

2654

333

1636

562

803

665

54548

2017

20482

15276

8579

3035

2704

351

1611

538

881

695

54152

2018

20747

15185

8738

2991

2807

382

1583

561

952

729

54675

2019

21033

15577

8980

3058

2854

423

1609

551

1022

763

55870

2020

21210

15586

9072

3086

2889

445

1601

553

1038

765

56245

Variaz. % 2008-2020

-17,76%

-16,60%

-10,40%

-5,60%

+1,19%

+40,82%

-9,55%

+49,06%

+125,16%

+789,53%

-11,74%

Nelle università statali le perdite più notevoli si registrano proporzionalmente alla grandezza: gli atenei che perdono meno sono i piccoli. I Politecnici addirittura registrano un lievissimo guadagno. Un discorso a parte riguarda le Scuole superiori, dove il guadagno è del 40,82%.

Nel sistema non statale, a parte la perdita nelle Grandi università (che sono soltanto due, entrambe a Milano: l’Università commerciale Luigi Bocconi e l’Università Cattolica del Sacro Cuore), si registrano – pur nell’esiguità dei valori assoluti – guadagni notevolissimi. Discorso ancor più valido per le università telematiche. In breve, mentre il sistema statale perde il 14,34% dei suoi docenti/ricercatori, il sistema non statale (in cui in questo caso comprendiamo le telematiche) passa dai 2688 docenti/ricercatori del 2008 ai 3957 registrati al 31 dicembre 2020, con un aumento percentuale del 47,21%.

Vediamo ora le percentuali sul totale dei docenti.

Tabella 85 . Docenti/ricercatori nelle università di diverse tipologie e dimensioni. Valori percentuali sul totale. Anni 2008-2020. Fonte: ns. Elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno

Statali Mega

Statali Grandi

Statali Medie

Statali Piccole

Politecnici

Scuole Superiori

Non statali

Grandi

Non statali Medie

Non statali

Piccole

Telematiche

2008

40,47%

29,32%

15,89%

5,13%

4,48%

0,50%

2,78%

0,58%

0,72%

0,13%

2009

40,04%

29,26%

15,90%

5,24%

4,49%

0,51%

2,84%

0,65%

0,81%

0,25%

2010

39,25%

29,23%

16,00%

5,46%

4,51%

0,50%

2,89%

0,77%

0,97%

0,43%

2011

38,89%

29,19%

15,84%

5,56%

4,65%

0,52%

2,96%

0,83%

1,05%

0,52%

2012

38,62%

29,28%

15,94%

5,55%

4,63%

0,53%

2,97%

0,85%

1,08%

0,55%

2013

38,38%

29,17%

16,03%

5,57%

4,59%

0,54%

3,00%

0,87%

1,12%

0,72%

2014

38,04%

29,03%

16,01%

5,58%

4,59%

0,57%

2,99%

0,95%

1,23%

1,01%

2015

37,48%

28,99%

15,96%

5,56%

4,70%

0,58%

3,04%

1,03%

1,42%

1,25%

2016

37,59%

28,64%

15,94%

5,63%

4,87%

0,61%

3,00%

1,03%

1,47%

1,22%

2017

37,82%

28,21%

15,84%

5,60%

4,99%

0,65%

2,97%

0,99%

1,63%

1,28%

2018

37,95%

27,77%

15,98%

5,47%

5,13%

0,70%

2,90%

1,03%

1,74%

1,33%

2019

37,65%

27,88%

16,07%

5,47%

5,11%

0,76%

2,88%

0,99%

1,83%

1,37%

2020

37,71%

27,71%

16,13%

5,49%

5,14%

0,79%

2,85%

0,98%

1,85%

1,36%

Variaz. punti perc.

-2,76

-1,61

+0,24

+0,36

+0,66

+0,29

+0,07

+0,40

+1,13

+1,23

Nei grafici seguenti visualizziamo i rapporti di grandezza delle università statali e non statali in termini percentuali. Gli anni di riferimento sono il 2008, il 2017 (anno della minor numerosità totale dei docenti e ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato) e il 2020.

Figura 44 . Docenti/ricercatori università statali di diverse tipologie e dimensioni. Valori percentuali sul totale. Anni 2008, 2017, 2020. Fonte: ns. Elaborazione dati Miur-Cineca.

Figura 45 . Docenti/ricercatori università non statali di diverse dimensioni. Valori percentuali sul totale. Anni 2008, 2017, 2020. Fonte: ns. Elaborazione dati Miur-Cineca.

Come appare nel grafico e si evince dalla tabella, dal 2008 al 2020 il corpo docente delle università statali Mega e Grandi diminuisce percentualmente il suo peso sul totale dei docenti/ricercatori. Tutte le altre categorie e tipologie, viceversa, anche lì dove il numero dei docenti/ricercatori è in calo (università statali medie e piccole e non statali/grandi), dal 2008 al 2020 vedono aumentare la loro incidenza percentuale sul numero totale dei docenti/ricercatori.

Esamineremo ora le diverse categorie di atenei.

3.1. Mega atenei statali. Docenti/ricercatori per fascia e per genere

Nei Mega atenei, il numero dei docenti/ricercatori più basso si registra nel 2017 (-20,58% rispetto al 2008). La risalita del 3,55% dal 2017 al 2020 limita la perdita, attestandola al -17,76% registrato al 31 dicembre 2020, contro una perdita totale dell’intera docenza universitaria dell’11,74%.

Osserviamo ora le variazioni di numerosità per fascia in valori assoluti e la variazione percentuale dal 2008 al 2020, nonché l’incidenza percentuale sul totale dei docenti/ricercatori degli atenei italiani.

Tabella 86 . MEGA ATENEI STATALI. Numerosità dei docenti/ricercatori per fascia. Valori assoluti, variazioni percentuali e percentuali sui totali. Anni 2008-2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno

Ordinari

Associati

RU

RTD 2005

RTD-A

RTD-B

Straordinari t.d.

Assistenti

Incaricati

Totale

% sul totale generale

2008

7922

7345

10161

109

243

9

25789

40,47%

2009

7379

7044

10056

116

166

9

24770

40,04%

2010

6289

6758

9881

166

106

7

23207

39,25%

2011

5962

6665

9649

219

69

68

5

22637

38,89%

2012

5620

6422

9500

179

420

2

2

42

4

22191

38,62%

2013

5293

6276

9265

86

754

29

2

18

3

21726

38,38%

2014

4963

6879

8207

34

966

89

2

9

2

21151

38,04%

2015

4786

7858

6637

17

986

232

3

5

2

20526

37,48%

2016

4836

7614

6150

10

1192

688

10

3

3

20506

37,59%

2017

4805

7614

5634

1

1410

1005

10

2

1

20482

37,82%

2018

4931

7883

4818

1617

1488

7

2

1

20747

37,95%

2019

5086

8538

3992

1688

1718

9

1

1

21033

37,65%

2020

5256

9064

3199

1830

1849

10

1

1

21210

37, 71 %

Variaz. % 2008-2020

-33,65%

+23,40%

-68,52%

-100,0%

-99,59%

-88,89%

-17,76%

Nei Mega atenei statali nel 2008 lavorava il 40,47% dei docenti/ricercatori italiani. Nel 2020 tale percentuale si è ridotta al 37,71%. La perdita totale in valore assoluto va articolata per fasce di docenza. I professori ordinari al 31 dicembre 2020 hanno perso il 33,65% rispetto al 2008 (-25,22% nel totale degli atenei ). I professori associati crescono del 23,40% a fronte di una crescita generale del +26,64%.

Il decremento dei ricercatori a tempo indeterminato in esaurimento è del 64,75%, contro il -64,83% a livello generale. Gli RTD-2005 sono completamente esauriti, mentre nei dati generali risultano diminuiti del 93,20% (in valori assoluti, ne contiamo ancora 31).

Al 31 dicembre 2020, nei Mega atenei lavorano il 37,45% degli RTD-A e il 39,78% degli RTD-B italiani.

Il grafico riassume le variazioni nelle fasce di docenza nei Mega atenei statali confrontando la situazione nel 2008, nel 2017 (anno del picco negativo) e nel 2020. Data la loro esiguità e il loro azzeramento, gli RTD 2005 sono stati esclusi dal grafico.

Figura 46 . MEGA ATENEI STATALI . Numerosità dei docenti/ricercatori per fascia. Valori assoluti. Anni 2008, 2017, 2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca.

Veniamo ora alla composizione per genere.

Figura 47 . MEGA ATENEI STATALI. Numerosità dei docenti e ricercatori a tempo indeterminato e a tempo determinato per genere. Valori assoluti. Anni 2008-2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca.

Nella tabella seguente articoliamo la composizione di genere delle fasce di docenza. Straordinari a tempo determinato, Assistenti e Incaricati sono stati aggregati nella categoria Altri . Le ultime due colonne della tabella forniscono l’incidenza percentuale dei totali delle donne e degli uomini sui totali per genere di tutti gli atenei italiani (cfr. Tabella 11 ).

Tabella 87 . MEGA ATENEI STATALI. Numerosità dei docenti/ricercatori per fascia e per genere. Valori assoluti e variazioni percentuali. Anni 2008-2020. Fonte: ns. elaborazione dati Miur-Cineca.

Anno

Professori Ordinari

Professori Associati

Ricercatori Universitari

RTD 2005

RTD-A